Archivio Blog
Ricerca Blog

Una bacca e due leggende: le origini misteriose del caffè.

Posted on1 Year fà
Una bacca e due leggende: le origini misteriose del caffè.

Le leggende, si sa, sono racconti circondati da un alone di mistero, tramandati da generazione in generazione, e parte fondamentale del patrimonio culturale di ogni popolo. Quelle sul caffè, poi, sono parecchie e tutte diverse tra di loro. Incantati anche noi da queste antiche storie, abbiamo deciso di condividere con voi le tre più famose.

KALDI IL PASTORE

La storia narra di Kaldi, un giovane pastore che, ogni mattina, era solito far pascolar il suo piccolo gregge sui prati dello Yemen. Un giorno trovò le sue capre intente cibarsi di piccole bacche rosse provenienti da arbusti mai visti prima e, preoccupato, le richiamò a sé. Dopo averle riportate in casa, Kaldi notò un’insolita iperattività negli animali che avevano ingerito quegli strani frutti. Così, il giorno dopo, tornò indietro e ne raccolse un po’ per portale a Chehodet, il monastero vicino, abitato da monaci esperti di erboristeria. Essi, dopo aver realizzato e bevuto un decotto con le bacche del pastore, si accorsero delle proprietà rivitalizzanti della bevanda e iniziarono a farne un uso assiduo per riuscire a rimanere svegli durante la notte e pregare di più.

OMAR IL GUARITORE

La storia racconta di Omar, un giovane guaritore di Mocha, antica città dello Yemen, che fu bandito e costretto ad abitare all’interno di una grotta senza viveri. Un giorno notò una pianta dalle bacche rosse e provò ad assaggiarne qualcuna. Essendo però troppo dure da masticare, le fece bollire in acqua per ammorbidirle e notò il formarsi di una strana brodaglia nera che, spinto dalla curiosità, decise di bere. Come per magia, si sentì immediatamente meglio e capì che quella bevanda era un elisir in grado di ridare energia a chiunque ne avesse bisogno.

Una mattina passò dalla sua grotta un viaggiatore distrutto dalla fame, Omar allora, intenzionato ad aiutarlo, gli preparò il decotto rimettendolo in sesto. Quando l’uomo tornò a casa, raccontò a tutti della scoperta del guaritore e della sua voglia di aiutare il prossimo, così Omar fu riaccolto in città e la sua bevanda iniziò a fare il giro del mondo.

Menu

QR code

Settings

Share